Obiettivo raggiunto: V-Day 2007

<h2>V-Day: 350.000 firme anche grazie a Biella</h2>
<img style="float:right; margin:7px;" src="http://farm3.static.flickr.com/2311/2115123378_17ac58f5f0.jpg?">

<p>Venerdì 14 dicembre Beppe Grillo si è recato in Senato per mezzo di un Risciò al fine di <a href="http://www.beppegrillo.it/2007/12/un_riscio_per_r.html">consegnare le 350.000 firme raccolte</a> a favore della proposta di legge ad iniziativa popolare denominata "Parlamento Pulito". Palazzo Madama è stato letteralmente "sepolto" dalla valanga di firme raccolte l'8 settembre scorso al V-Day per chiedere tre cose:
</p>

<ol>
<li>No ai parlamentari condannati in via definitiva
<li>No ai parlamentari di professione (limite delle due legislature)
<li>Sì ai parlamentari votati dai cittadini con preferenza diretta
</ol>

<p>La stampa ed i mezzi di informazione più in generale hanno per l'ennesima volta tentato di nascondere la più grande richiesta che i cittadini italiani abbiano mai rivolto ai propri politici/dipendenti. Una proposta di legge che ha avuto un <b>risalto altissimo anche nel nostro Biellese, dove sono state raccolte più di 2400 firme</b>.
<!--break-->
<h2>V-Day: 350.000 firme anche grazie a Biella</h2>
<img style="float:right; margin:7px;" src="http://farm3.static.flickr.com/2311/2115123378_17ac58f5f0.jpg?">

<p>Venerdì 14 dicembre Beppe Grillo si è recato in Senato per mezzo di un Risciò al fine di <a href="http://www.beppegrillo.it/2007/12/un_riscio_per_r.html">consegnare le 350.000 firme raccolte</a> a favore della proposta di legge ad iniziativa popolare denominata "Parlamento Pulito". Palazzo Madama è stato letteralmente "sepolto" dalla valanga di firme raccolte l'8 settembre scorso al V-Day per chiedere tre cose:
</p>

<ol>
<li>No ai parlamentari condannati in via definitiva
<li>No ai parlamentari di professione (limite delle due legislature)
<li>Sì ai parlamentari votati dai cittadini con preferenza diretta
</ol>

<p>La stampa ed i mezzi di informazione più in generale hanno per l'ennesima volta tentato di nascondere la più grande richiesta che i cittadini italiani abbiano mai rivolto ai propri politici/dipendenti. Una proposta di legge che ha avuto un <b>risalto altissimo anche nel nostro Biellese, dove sono state raccolte più di 2400 firme</b>.<!--break--><center>
<img src="http://www.beppegrillo.it/immagini/immagini/Grillo_Senato.jpg">
<i>Beppe sul risciò a Roma porta le firme a Palazzo Madama.</i></center>

<p>Un grazie immenso a chiunque abbia contribuito in un modo o nell'altro al raggiungimento di questo grande traguardo che, ne siamo consci, rappresenta solamente l'inizio di una delle tante battaglie che porteremo avanti d'ora in poi.
</p>

<p>
Ecco quei <b>Comuni che non ci hanno consegnato la certificazione elettorale</b>, nonostante le svariate email e le continue richieste degli ultimi due mesi:</p>
<ol>
<li>Valdengo
<li>Masserano
<li>Pollone
<li>Mosso
<li>Sagliano Micca
<li>Pettinengo
<li>Ronco Biellese
<li>Viverone
<li>Mottalciata
<li>Roppolo
<li>Borriana
<li>Soprana
<li>Sostegno
<li>Muzzano
<li>Cerreto Castello
<li>Miagliano
<li>Casapinta
<li>Camandona
<li>Magnano
<li>Crosa
<li>Ternengo
<li>Villanova Biellese
<li>Torrazzo
<li>Piedicavallo
<li>San Paolo Cervo
<li>Callabiana e Selve Marcone
</ol>

<p>Al di fuori della provincia:</p>
<ol>
<li>Santhià
<li>Ivrea
<li>Torino e Vercelli
</ol>

<p>Come potete vedere molti comuni non hanno risposto, altri non hanno potuto rispondere. Il sistema informatico di Graglia è non ha retto il carico sul server ed altri hanno seguito, non riuscendo a ricevere gli scan delle firme, evidentemente troppo pensati per i limitati mezzi informatici a loro disposizione. </p>
<p><b>L'amministrazione pubblica è in stato disastroso</b>. Non riuscire nemmeno e gestire una richiesta di legge popolare, cosa prevista dalla costituzione, è sintomo di una cattiva strutturazione ed una <b>pessima organizzazione a livello informatico</b>.</p>