Turismo nel Biellese: genera 41 milioni di euro all'anno, ecco alcune idee a costo zero

Anche il nostro Candidato Sindaco Antonella Buscaglia, insieme alle nostre attiviste Luisella Neri (portavoce del Gruppo Lavoro del M5S Biella) e Franca Corona, era presente all'incontro “Il commercio cuore della nostra città” ( http://www.newsbiella.it/2014/03/16/leggi-notizia/argomenti/attualita-1/... ) tenutosi domenica a Biella. Se da una parte leggiamo di chi si dichiara "impotente" ad affrontare la problematica (parole che, se confermate, ci lasciano sbigottiti!), dall'altra ci si continua a non assumersi le responsabilità dell'attuale situazione del commercio locale.

I centri commerciali costruiti in questi ultimi 20 anni in centro Biella oppure ai confini (decentrando addirittura in parte la vita sociale della città) sono stati costruiti durante il governo del PD, questo in tutta onestà va detto. E quanto sono stati messi in ginocchio i commercianti di via Italia (e non solo) con queste nuove strutture? Ci risulta che il centro commerciale "Gli Orsi", per fare un esempio, ha incassato 67 MILIONI DI EURO nel 2013 (entrate dell'Ipercoop escluse).

Quanta di questa economia rimane sul territorio? Poco o nulla, giusto alcuni stipendi dei dipendenti. Ma tutti i soldi per i prodotti che acquistiamo vanno non a produttori locali, ma spesso a multinazionali e quindi fuori dal Biellese e magari anche fuori dall'Italia. Già solamente prevedere di avere dei negozi con prodotti a km zero avrebbe preservato in parte l'economia del territorio. Il PD - oltre a pensare ai parcheggi, "priorità" per Biella - , dovrebbe assumersi questa responsabilità ancora di più dell'attuale giunta Gentile (che era comunque rimasta a guardare, in minoranza).

Poi, a quei Candidati Sindaci che non credono nel turismo del Biellese come motore di nuove economie, vorremmo riportare i dati super-partes della Camera di Commercio. Uno studio effettuato nel 2012 ( http://images.bi.camcom.it/f/StudiPubblicazioni/studipubblicazioni2013/4... ) spiega come siano arrivati in 1 anno 82.089 cittadini nel Biellese, di cui il 26,9% stranieri. Calcolando che, sempre secondo questo studio, la spesa media pro-capite dei turisti nel Biellese per ogni arrivo sarebbe di 496 euro (dati 2012), ciò significa che ogni anno il Biellese è in grado di incassare olte 41 MILIONI DI EURO grazie al turismo (41.073.264 per l'esattezza nel 2012).

L'investimento del Comune di Biella nel settore è però veramente imbarazzante. Nel 2012 la spesa per il turismo rispetto al bilancio ha inciso dello 0,1% (41mila euro circa)!! (dati del bilancio 2012: http://www.biella5stelle.it/forum/download/file.php?id=935 ) Anche cultura e sport insieme corrispondono solamente al 6,3% dell'impegno di spesa comunale (pag. 64 relazione tecnica al conto di bilancio 2012).

Continuiamo comunque ad essere convinti che non servano milioni di euro per rilanciare il turismo, ma centinaia di buone idee, questo sì. Portiamo subito un esempio di soluzione pratica.

A Torino è stata fatta una partnership dal Comune con alcune aziende del territorio per promuovere il turismo in Città tramite l'iniziativa ObjecTo, ossia dei punti informativi per la Città che distribuivano gadget sulla città e prodotti locali. L'operazione non solo è stata a costo zero grazie alla partnership con le aziende, ma ha generato utili al Comune! Ossia oltre 100MILA EURO ottenuti, di cui sono andati al Comune 26MILA EURO di royalites, questo in solamente in 1 anno e mezzo.

E' con centinaia di idee come questa che intendiamo ridare vita a Biella.

Link di approfondimento:
http://objecto.it/pdf/objecto_now_il_souvenir_cambia_materia.pdf
http://www.biella5stelle.it/forum/download/file.php?id=940
http://www.biella5stelle.it/forum/download/file.php?id=941